contatti : pierluigi18faber@libero.it

indice generale : http://www.carnesecchi.eu/indice.htm

  

 

 

 

Firenze nel medioevo e nel rinascimento

 

 

  Le antiche famiglie di Firenze

 

 

 

Famiglie iscritte nei libri d'oro della nobilta' di Firenze

 

 

Le seguenti famiglie compaiono nei libri d'oro della nobilta fiorentina

 

 

 

Acciaiuoli

Bacci

Caccini

Dainelli da Bagnano

Adimari

De Baciocchi

Cadorna

Dandi dei conti di Gangalandi

Alamanni

Danielli da Bagnano

Caimi

Danielli da Bagnano

Albergotti

Bagnesi

Calderini

Dati

Alberti

Baillou

Cambi

Davanzati

Albertini

Baldesi

Cambini

Dei

Albizzi

Baldi

De Cambray Digny

De Demidoff

Aldana

Baldigiani

Campi da Torricchio

Dewit

Aldobrandini

Baldini

Canacci

Dini

Alessandri

Baldinotti

Canigiani

Dithmar di schmidueiller

Alli

Baldocci

Canigiani de Cerchi

Doni

Almeni

Baldovinetti

Cantucci

Donnini

Altoviti

Baldovinetti di Poggio

Cappelli

Dufour

Altuiti-Ugolini

Bambagini

Capponi

Dufour berte

D'Ambra

Da Barberino

Carcherelli

Durazzini

Ambrogi

Barbolani

Cardi

Ercolani Onesti

Dall'Ancisa

Bardelli

Cardicigoli

Eynardlullin

Anforti

Bardi

Carducci

Fabbreschi

Anichini

Barducci Cherichini

Carlini

Fabbri

Ansaldi

Bargigli

Carnesecchi

Fabbrini

Anziani

Baroncini

Carrara

Fabrini

Antinori

Bartoli

Casini

Fabrini dagli aranci

Ardimanni

Bartoli Filippi

Castellani

Falagiani

Arnaldi

Bartolini

Castelli

Falconieri

Arrighetti

Bartolini Baldelli

Da Castiglione

Falcucci

Arrighi

Bartolini Salimbeni

Cataldi

Fantoni

Degl'Asini

Bartolommei

Cattani

Federighi

Attavanti

Basili Bartolini

Cavalloni

Fedini

Avila

Beccanugi Ammannati

Cecchini

Fenzi

D' Azzi

Beccuto

Cellesi

Feroni

 

Bechi

Da cepperello

De Ferra

 

Belfredelli

Ceramelli

Ferrucci

 

Belli

Cerbini Bonaccorsi

Fiaschi

 

Bellini

De Cerchi

Figlinesi

 

Bellini delle stelle

Cerretani

Da Filicaia

 

Belriguardo

Cerretesi

Firidolfi

 

Bencivenni

Chellini

Foggi borghi

 

Del Benino

Ciacchi

Fontebuoni

 

Benso di Cavour

Cicciaporci

Formigli

 

Benvenuti

Cignani

Forti

 

Berardi

Cinotti

Da fortuna

 

Beroardi Dragomanni

Cioni

Franceschi

 

Berti gia Da Vicano

Cipriani

Francesconi

 

Bertini

Cocchi

Franchini

 

Betti

Coletti

Franchini

 

Bianchi

Collarini

Francois

 

Biffi

Collini

Franzesi

 

Biliotti

Colson

Frescobaldi

 

Bini

Compagni

Fulger

 

Biondi

Comparini

 

 

Bittheuser

Coppi

 

 

Bocchineri

Coppoli

 

 

Bologna

Corboli

 

 

Bolognini

Corsetti

 

 

Bonaparte

Corsi

 

 

Buonaparte

Corsi Puccini

 

 

Bonecchi

Corsini

 

 

Bonfini

Cosi

 

 

Bonsi

Covoni Girolami bettoni

 

 

Della Bordella

Covoni

 

 

Borgherini

 

 

 

Borghese

 

 

 

Borghini

 

 

 

Dal borgo

 

 

 

Boverelli

 

 

 

Bourbon del monte

 

 

 

Bracci

 

 

 

Branchi

 

 

 

Brandolini

 

 

 

Brichieri

 

 

 

Brizzi

 

 

 

Broccardi Schelmi

 

 

 

Brocchi

 

 

 

Brunaccini

 

 

 

Buini

 

 

 

Buonaccorsi

 

 

 

Buonaccorsi Dolcini

 

 

 

Buonaini

 

 

 

Buonamici

 

 

 

Buonarroti

 

 

 

Buondelmonti

 

 

 

Del buono

 

 

 

Buontalenti

 

 

 

Busacca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gabrielli

Havet

Macciagnini

Gabburri

Hayre'

Macigni

Gabellotti

D'Humbourg

Del maestro

Gaddi

Humburgo

Maggio

Gaetani

Incontri

Maglioni

Galeffi Cappelletti

Inghirami

Magnani gerbi

Galeotti

Kaiser

Malaspina

Galganetti

Landi

Malevolti

Galilei

Lami

Mancini

Galletti

Lanfranchi Rossi

Manetti

Galli

Lanfredini

Mannelli

Gallitassi

Lapi

Mannini

Ganucci

Lapi ne Matteoni

Mannucci

Del Garbo

Laugier

Marchi

Gargiolli

Lenzoni

Marchionni

Garzoni Venturi

Leonetti

Mari

Gatteschi

Libri

Marmi

Gauard des pivets

Lippi

Marsili

Gaulard

Lippi Uguccioni

Martelli

Geppi

Lorenzi

Martellini

Gerini

Lorenzini

Martin

Gervais

Lotteringhi della stufa

Martini

Gherardesca

Lottinger

Maruccelli

Gherardi

Luccattini

Marulli

Gherardini

Luci

Marzichi

Giacomelli

Luciani passeri

Marzimedici

Giacomini Tebalducci

Luperelli

Masetti

Gianfigliazzi

Lupi

Masetti Dainelli da Bagnano

Giannetti

Lustrini

Mattei della scala

Gianni

 

Matteoni da Sommaia

Gilioli

 

Del mazza

Gilkens

 

Mazzei

Gilles

 

Mazzinghi

Ginori

 

Medici

Ginori Lisci

 

De medici

Giorgi

 

Medici di Zara

Giovacchini da Firenzuola

 

Menchi

Giovagnoli

 

Mercati

Giovagnoli Nomis

 

Michelozzi

Giraldi

 

Migliorati

Girolami

 

Migliorucci

Giugni

 

Milanesi

De Giunti Modesti

 

Miliotti

Giuntinelli (oggi D'Ambra )

 

Minerbetti

Giuntini

 

Mini

Giusti

 

Miniati

Goggi

 

Moneta

Gondi

 

Montalvi

Gori

 

Morali

Grazzini

 

Morelli

Griccioli

 

Moresi

Grifi

 

Moretti

Grifoni

 

Mori Ubaldini

Grobert

 

Mori Ubaldini alberti

Grottanelli

 

Mormorai

Guadagni

 

Morrocchi

Guasconi

 

Mozzi

Guasconi di Palermo

 

Mutti

Guasconti

 

Muzzi

Guazzesi

 

 

La Guerre

 

 

Guerrini

 

 

Guicciardini

 

 

Guidetti

 

 

Guidi

 

 

Guiducci

 

 

 

 

 

 

Naldini

Paganelli

Quaglia

Sabatini

Narvaez e Saavedra

Pagnini

Quaratesi

Sacchettini

Nasi

Palmieri della camera

Da Rabatta

De Saint Seigne

Nati Poltri

Palmieri

Ranalli

Salvagnoli

Della nave

Panciatichi

Della rena

Salvatici

Nelli

Pandolfini

Restoni

Salvetti

Del nente

Panzanini

Ricasoli

Salviati

Nerettoi

Paolini

Ricasoli baroni

Salvini

Neri

Papi

Riccardi

Sangalletti

Neri badia

Parenti

Ricci

Sanminiati

Neri ridolfi

Parlatore

De ricci

Sarchi

Nerli

Pasquali

Ricciardi

Sassatelli

Del Nero

Pasqui

Riccio Baldi

Sassi

Neroni

Passerini

Ridolfi

Sassi della Tosa

Nervi

Paur de Ankerfeld

Rigogli

Sauboin

Niccolai

Paver

Rilli

Scalandroni

Niccolini Sirigatti

Pavini

Rimbotti

Scalini

De nobili

Pazzi

Rimediotti

Scaramucci

Novellucci

Pecori

Rinaldeschi

Scarlatti

Nozzolini

Pellegrini

Rinaldi

Schianteschi

Nucci

Pelli

Rinuccini

Del sera

Obizzi

Pepi

Ristori

Seratti

Orlandi

Perini

Roffia

Serguidi

Orlandini

Petrowitz

Ronchivecchi

Sermolli

Orsi

Peruzzi

Rondinelli

Serrati

Orsini

Piacenti

Rosselli

Serristori

 

Pierucci

Rosselmini

Serzelli

 

Pirri

Rossi

Sesti

 

Pitti

Rossi da Piantravigna

Setticelli

 

Poggi

Del Rosso

Settimanni

 

De Poirot

Del Rosso vaiai

Siminetti

 

Poirot de la blandinier

Roti

Soderini

 

Poltri

Rucellai

Soldani Benzi

 

Poniatowski

Del ruota

Spina

 

Pontanari

 

Spinelli

 

Pontini

 

Spini

 

Popoleschi

 

Squarcialupi

 

Portigiani

 

Stefanopoli

 

Dalle pozze

 

Stendardi

 

Pratellesi

 

Stiozzi

 

Pucci

 

Strozzi

 

Pucci da Filicaia

 

Suares de la Conca

 

Puccini

 

Subbiani

 

Del pugliese

 

Suterman

 

 

Taddei

Ubaldini

Ward

 

Talenti

Ughi

Ximenes

 

Tamburini

Ugolini

Zati

 

Tassinari

Ulivelli ulivieri

Zeti

 

Tavanti

Ulivi

 

 

Tedaldi

Urbani

 

 

Tempi

Vaglienti

 

 

Teri

Vai

 

 

Terrosi

De la Valette

 

 

Testard

Valleron d'Orqueuaux

 

 

Tolomei

Vannucchi

 

 

Tolomei baldovinetti di Poggio

Vannucci

 

 

Toriglioni

Vavassori

 

 

Tornaquinci

Vecchi

 

 

Torrigiani

Vecchietti

 

 

Torsellini

Velluti

 

 

Tosi

Venturi

 

 

De la Tour en voivre

Verdi

 

 

Del turco

Vernacci

 

 

Del Turco Dazzi

Del Vernaccia

 

 

 

Da verrazzano

 

 

 

Vespucci

 

 

 

Vettori

 

 

 

Vitolini

 

 

 

Del Vivaio (oggi Vivai )

 

 

 

Viviani

 

 

 

 

 

 Libri d'oro della nobilta' fiorentina

 

Ferdinando dei Medici sente la necessità di avere un elenco, ( elenco quanto piu' affidabile possibile visto le differenze tra un priorista e l'altro) degli individui e delle famiglie che avevano esercitato uffici di rilievo

(massime quelli della Signoria) durante il periodo repubblicano.

Adotta quindi l'unico criterio possibile , per la storia passata della Repubblica , cioe' quello di considerare nobile chi avesse avuto antenati che avessero occupato le massime magistrature repubblicane

Un'opera finalizzata anche ad appoggiare le provanze di nobilta' per l'ammissione all'ordine di Santo Stefano.

Affida l'incarico di compilare quest'opera a Bernardo Benvenuti ;

Doveva il Benvenuti vedere e copiare i vari prioristi ufficiali o eruditi compilati fino ad allora , al fine di costruirne uno nuovo ; la fonte primaria da utilizzare era indicata nel "Priorista fiorentino" di Francesco Segaloni del 1625 (ASF Manoscritti Filza 226 ).

Il lavoro del Benvenuti fu lungo e complesso , tanto che , morto il Benvenuti , nel 1708 l'impresa fu proseguita da Lorenzo Maria Mariani , che dette compimento all'ultimo volume nel 1722

 

Questo concetto escludeva dal riconoscimento della nobilta' le famiglie magnatizie che a causa degli ordinamenti di giustizia erano state private del diritto di partecipare agli scrutini alla massime magistrature repubblicane ed escludeva anche le grandi famiglie ghibelline e pure escludeva le famiglie consolari

 

Cancellava di fatto la storia fiorentina prima del 1282

 

 

Questa legge non solo non sanava i difetti della "legge medicea " ma anzi la peggiorava legando l'appartenenza alla nobilta' anche a criteri patrimoniali : chi era sotto una certa soglia patrimoniale non poteva appartenere alla nobilta' qualunque fossero i meriti dei suoi antenati

Questo spinge il Mecatti a scrivere :

Da Giuseppe Maria Mecatti : " Storia genealogica della nobilta' e cittadinanza di Firenze "

Lo stampatore a chi legge

Perche' , in vigore di una certa Legge promulgata , che non e' gran tempo in Firenze , in cui si dispone della Nobilta', e Cittadinanza Fiorentina , e si conchiude , che non saranno ammessi alla Cittadinanza , se non coloro , i quali avranno dieci fiorini a decima ; e resteranno per grazia speciale nella borsa de' Cittadini coloro , i quali saranno antichi , ma che avranno al presente sei fiorini a decima ; e coloro i quali non avranno questi sei fiorini non ostante la loro antichita' , ed i loro fin ad ora goduti onori , saranno cavati fuori da dette borse, e saranno accomunati colla plebe , e col volgo ; e si danno anche varie altre Leggi per dividere in due classi la Nobilta': Perche' (dico) in vigore di questa Legge puo' addivenire che molte casa Nobili e Cittadinesche per mancanza di beni di fortuna , o non lo siano piu', o non lo siano in quel grado , che veramente loro competeva , mediante la loro vera Nobilta' e antichita', onde coll'andare del tempo , promulgata , che sia questa nuova legge si sperdano di loro memorie ; un certo Nazionale Fiorentino mio Amico , temendo , che non sia per accadergli un tale infortunio ; perche' fornito di beni di fortuna ei non e' troppo ; credendo di far beneficio ad altri suoi Nazionali , i quali si troveranno forse nel medesimo caso di lui ; avendo presso di se varie notizie Istoriche Genealogiche , tanto edite , che inedite , me le ha partecipate ; e parendomi queste buone , perche'rimanga alla memoria della posterita'il grado , e condizione di tutte le Famiglie , alle quali prima che detta Legge fosse eseguita , niuno ha mai potuto contrastare la loro Nobilta', e Civilta' , la quale per difetto di facolta', e di sostanze pare strano , che ora abbiano da perdere; le ho volute dare alla luce colle mie stampe . In virtu' adunque delle medesime apparisce chi siano veramente , e realmente i piu' , o i meno Nobili , e in che tempo , e in che maniera ei siano Nobili addivenuti. ………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

Cosi' potranno consolarsi quelle famiglie le quali si vedranno notate in questo Priorista , se decadute sono presentemente , e mancanti di beni di fortuna ; mentre che tutto il Mondo fara' loro giustizia , che benche' povere ; sono pero' nobili e antiche , e in conseguenza degne di tutta la considerazione ; non essendo al parere dei piu' savi le sole ricchezze quelle , che costituiscono le Famiglie nobili, e grandi.

………………………………………………………………………………………………………………elenca le famiglie che hanno goduto l'appartenenza ai Tre Maggiori………………………………………………………………………..

……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

 

 

 

 

 

 

 

Scegli la pagina   …………………VAI ALL'INDICE GENERALE