contatti : pierluigi18faber@libero.it

indice generale : http://www.carnesecchi.eu

 

 

Le figlie dei Carnesecchi

 

Di solito e' piu'difficile far riemergere dal passato la storia delle donne

 

 

 

Sepolta in chiesa a Cascia c'e la tomba di una Sestilia Del Rosso Carnesecchi, morta in concetto di santità ed esiste ancora la lapide appesa vicino al trittico di Masaccio,

la tomba ,vera e propria invece fu distrutta da Morozzi nel restauro ultimo 1966

 

 

 

 

L'abnegazione di una donna : Maria Lena Carnesecchi

 

<< A 7 di giugno in venerdi , il giorno dopo il Corpus Domini a ore 8 ,Maria Lena, figlia di Baccio Carnesecchi , di gia' stata donna a M. Giovanni Strozzi , col quale non ebbe mai segno di figliuoli ,si parti di casa con una fanciulla ,figlia di Daniello Carnesecchi e una serva giovane e innanzi a sse' 9 facchini carichi di quanto aveva in casa e andossene a servire Dio in Santa Lucia , sanza saputa di nessun parente e di eta' di circa 36 anni.Dio gli dia perseveranza. E' persona di buon cervello e molto spirituale. S'e' governata sempre col consiglio dei nostri padri , se ben di questo no ll'anno consigliata . Lo amore di Dio L'a' spinta a fare quanto e' detto. Alli undici del detto in martedi il giorno di San Barnaba detta Maria Lena prese lo abito santo e ,mutando panni e vita , muto' nome ;chiamorolla suor Maria Vicenza con lei si vesti la fanciulla serva e questa a nome suor Lena. E lo stesso di fu assai maltempo ; casco' dua saette non pero' feccion danno che si sia saputo. La pioggia non fu molta ma refrigero' alquanto il grande ardore di questa state. >>

 

da : Archivio di Santa Maria Novella in Firenze Diario di Fiammetta Frescobaldi 7 giugno 1577 fol , 41v.

 

 

Giovanni Strozzi (* 1517 + 22-8-1570), Patrizio di Firenze, Console dell’Accademia Fiorentina

 

nel 1541, Lettore di Filosofia all’Università di Pisa nel 1547, ambasciatore fiorentino a

 

Ratisbona nel 1558, a Roma nel 1559 e al Concilio di Trento nel 1562.

 

= 1557 Maddalena, figlia di Bartolomeo Carnesecchi, Patrizio di Firenze (+ post 1570),

 

che alla morte del marito divenne monaca (no ! ) "suor Maria Vincenza" nel monastero di San Domenico a Firenze.

 

 

 

 

Anno 1591 Suor Brigida Carnesecchi e le spine della corona di Cristo

 

 

Viene in terzo luogo la Venerabile suor Brigida Carnesecchi , insigne nel dono della orazione ,e ad essa le suore debbono grado della stupenda , e quasi incredibile , Reliquia di 14 Spine di Gesu' Cristo , la cui invenzione , come dimostrante la santita' di detta suora , sommariamente qui riferiremo . Nell'anno 1591 , essendo badessa suor Maria Sostegni , governatore Iacopo Aldobrandini Canonico fiorentino e confessore mess. Bartolomeo Tantini , nella notte precedente l'invenzione della Santa Croce , suor Brigida ando' in Coro per passarvi alcune ore , nel suo solito esercizio di orazione , nella quale piu' fiate ispirata essendo di accostarsi all'Altare , dove si conservano quelle reliquie , che vennero da Santa Maria da Mantignano , ne' potendo ella piu' resistere all'interno impulso , andovvi a venerarle , e baciandone or una ora un'altra , incontrossi in una borsetta di taffetta' verde non mai avvertita dalle monache , ed al contatto sentendosi pugner le dita , prese in mano il piccolo involto , donde osservo' spuntare delle spine , leggendo astento una scritta , che diceva : Spine del signor Gesu' Cristo. A tale ritrovamento fu grande nella suora , e la divozione , e il timore ; ma quel Dio che l'aveva chiamata all'altare , la illumino' che confidasse la cosa al suo confessore , il quale attonito a tanta copia di spine , poca fede dava al racconto ; ma rifflettendo alla straordinaria santita' della religiosa , volle prender tempo per consigliarsi , come fece col Governatore , e con altre savie persone , che lo condussero dall'Arcivescovo Alessandro de Medici , al quale parimenti parvero le Spine troppe di numero , e pero' da non credersi prudentemente non esser desse : tuttavolta sospendendone il suo giudizio , ordino' , che se ne facessero rigorosi esami , e perquisizioni , tra le quali e' notata la deposizione che fecero due domenicani franzesi del convento di Santa Maria Novella , i quali avevano in Parigi vedute parte delle spine della corona , che il Santo Re Luigi avea portato di Gerusalemme , amendue con giuramento confessando , che tali Spine eran somigliantissime a quelle di Francia , lo che pure asseri la Granduchessa Cristina dui Lorena ; e frattanto avendo Iddio operato in monastero , per la fede nelle dette Spine , grazie straordinarie , dall'arcivescovo si diede licenza alle monache di poterle esporre alla pubblica venerazione , come feccero nel 1592 . con solenne festa ed Indulgenza Plenaria ottenuta da papa Innocenzio IX , veggendosi tutte e 14 con 4 pruni collocate inun ricco e vago reliquiario procurato dalla devozione della suddetta suor Brigida Carnesecchi , la quale avendo sempre il cuore in quel celeste Roveto , volle fondarne la festa in perpetuo per il 14 di settembre ed un ufizio della Congrega Maggiore nel 3 di maggio

 

Richa Notizie istoriche delle chiese fiorentine volume VIII pg 310 chiesa e monastero di Santa Appollonia

 

 

 

 

 

 

 

 

Lucrezia Bartolomea

di Francesco Carnesecchi

Christening 05 aprile 1466 Firenze

 

 

Lisavetta

Di Bernardo Carnesecchi

1461

 

Morelli Giacomo

Francesca

Di Bernardo Carnesechi

1468

 

Sirigatti

Ginevera

 

1452-1478

 

da Filicaja Giovanni

Galizia

Di Pero Carnesecchi

1470

 

Signorelli

Lucrezia

di Tosano di Bartolomeo Carnesecchi

1487

 

3-187

Agnoletta

 

Circa 1498

 

Falconieri

Cassandra

 

1503 madre di Cosimo Bartoli

internet

Bartoli

Costanza

Di Piero Carnesecchi

Circa 1519

 

Machiavelli

Maddalena

 

Circa 1520

 

Filippo borromeo

Maddalena

Di Giovanni Carnesecchi

1524

 

Medici

Maddalena

 

Muore nel 1538 ed e' madre di Orazio de Medici

GeneaNet

Marco dei Medici

Nannina

Di Matteo Carnesecchi

1540

 

Va sposa a matteo di tommaso di matteo di lorenzo

Margherita

Di Lorenzo Carnesecchi

1544

 

Arrighi

Maria margherita

Di Pierfrancesco Carnesecchi

1569

 

Capponi

Maddalena

di Bartolomeo carnesecchi

1570

 

Strozzi linea di palla

Ginevra di Leonardo

di Raffaello Carnesecchi

1572 Sep 24 "Scritta di Parentado quale seconda moglie"

 

Neri di Filippo Buonarrighi

Maria

Di Zanobi Carnesecchi

1588

 

Pitti

Marzia

Di m Paolo Carnesecchi

1588

 

Tebalducci

Maria Lucrezia

 

Nata a Lucca nel 1580 sposa Piero Capponi nel 1603 (nato a Lucca nel 1575 ) dalla loro unione nasce Alessandro Giovanni Capponi il 27 dicembre 1605 in Montecarlo (Lucca )

 

 Piero Capponi

Livia

 

? Primi 600 madre di

 

Buonamichi

Lucia

Di Lorenzo di Lorenzo Carnesecchi

Primi 600 madre di Giovanni Francesco Buonamici di Prato

 

 

Verginia

di Giovanfrancesco Carnesecchi

1608

 

Del rosso

Maria maddalena

di Giovan Battista Carnesecchi

1631

 

Galli

Lucrezia

di Camillo Carnesecchi

1683

 

Bardi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

Scegli la pagina   …………………VAI ALL'INDICE GENERALE