Firenze nel medioevo e nel rinascimento

 

  Dove trovare notizie sulle antiche famiglie di Firenze

 

 

 

Ad oggi gli studi sulle famiglie di Firenze svolti con intento scientifico e non aneddotico non sono molti.

Io ritengo che le vicende familiari possono chiarire molti punti oscuri , della storia di una citta' nel periodo comunale

La storia comunale fiorentina e' cosi ricca e cosi ampia , cosi legata ad equilibri instabili. Le fortune e le disgrazie oppure la crescita o la decadenza sociale ed economica di una famiglia spesso sono correlate alle vicende storiche e quindi possono aiutarne la comprensione

Molta parte della storia non puo' prescindere dagli interessi economici di certe classi ; la storia e' spesso se non sempre determinata dalle pulsioni del portafoglio

Alla caduta della repubblica fiorentina il mercante giudica inutile e dannosa ai traffici la resistenza e giudica l'eroismo di quei giorni una follia commerciale e fa pendere le sorti dell'opinione pubblica in una certa direzione

Cosi e' una certa oligarchia legata a precisi interessi economici e commerciali che puo' determinare gli avvenimenti storici, la guerra e la pace suscitate a difesa dei propri interessi privati

La moderna storiografia si sta volgendo alle carte private ma e' ancora in forte ritardo.

...............................

 

 

Un metodo

 

 

Gene A. Brucker nel suo libro "Renaissance Florence" sottolinea un punto importante :

...........................................

CONFLITTI INTESTINI

La lotta per ottenere privilegi e immunità per sgravi fiscali e dispense giudiziarie investiva ad ogni livello la vita fiorentina. La politica è sempre una combinazione tra interessi pubblici e privati, che nella Firenze rinascimentale sono due dimensioni strettamente connesse e intrecciate. Risultato, almeno in parte, degli stretti rapporti esistenti all'interno dell'esiguo gruppo oligarchico al potere, dove ogni membro conosceva il proprio collega ed era informato della sua posizione economico-sociale' dei suoi amici e nemici, della sua forza o debolezza. Accentuavano il carattere personalistico della politica la presenza illegittima in quella sfera dei legami di fedeltà a singoli individui e famiglie. I contrasti politici presero a Firenze varie forme: dispute su problemi economici, lotte di potere tra famiglie e gruppi sociali, contrasti ideologici, come il Guelfismo e le eresie religiose. Ogni scontro si presentava, però, con un carattere personalistico. Dietro ogni controversia pubblica stavano rancori e animosità privati, offese reali o immaginarie, interessi particolari da scalzare o da difendere. Dietro ogni sforzo per riformare o abbattere il regime si nascondevano gli stessi motivi personalistici.

L'attacco più diretto al regime veniva da quei gruppi che erano esclusi dagli uffici e le cui maggiori speranze di poter riconquistare le posizioni politiche perdute riposavano nel fomentare la ribellione.

................................................................................................

Questa riflessione suggerisce un metodo : quello di utilizzare una cinquantina di famiglie-campione e seguirne le vicende nei vari periodi per verificare le ipotesi degli storici .

 

 

 

 

 

LIBRI SULLE FAMIGLIE DI FIRENZE

 

 

 

SE CERCATE NOTIZIE SULLE FAMIGLIE FIORENTINE FARETE UN POCO FATICA E DOVRETE STARE ATTENTI

TROPPO SPESSO NOTIZIE LEGGENDARIE SI MESCOLANO A VERITA' STORICHE

MOLTO SPESSO GLI ERUDITI HANNO GAREGGIATO NEL CREARE ANTENATI LONTANISSIMI E DI LUSTRO AI COMMITTENTI CHE PAGAVANO

MOLTO SPESSO GLI ERUDITI HANNO DICHIARATO ESTINTE FAMIGLIE SOLO PERCHE' SI ERANO ESTINTI I RAMI NOBILI , TRASCURANDO DI CONSIDERARE TUTTI I RAMI POVERI CHE NEL TEMPO SI ERANO ANDATI FORMANDO

 

 

 

ANDANDO SICURAMENTE CONTRO CORRENTE IO CONSIGLIO DI COMINCIARE A CONSULTARE UN LIBRO CHE OGNI FAMIGLIA DI ORIGINI FIORENTINE DOVREBBE POSSEDERE

E' UN LIBRO CON MOLTISSIME OMBRE ( MESCOLA LO STORICO COL LEGGENDARIO ) MA DA UNA PANORAMICA DI UN GRAN NUMERO DI FAMIGLIE ED E' UNA BASE DI PARTENZA PER CHI VOGLIA COMINCIARE DA SOLO LE RICERCHE

 

ROBERTO CIABANI LE FAMIGLIE DI FIRENZE BONECCHI EDITORE

 

NEL LIBRO OGNI FAMIGLIA E' CORREDATA DAL SUO BELLLO STEMMA A COLORI

E SULLO STEMMA NON CI PIOVE PERCHE' LA FONTE PRINCIPALE DEL CIABANI E' IL CERAMELLI PAPIANI SICURAMENTE UNA FONTE MOLTO AUTOREVOLE

 

SULLA STORIA DELLE FAMIGLIE VI SONO SICURAMENTE DELLE INESATEZZE MI SEMBRA CHE UNA DELLE FONTI UTILIZZATE SIA IL FONDO GUIDO CAROCCI

GUIDO CAROCCI RACCOLSE UNA QUANTITA ENORME D'INFORMAZIONI ( SENZA PURTROPPO SPECIFICARNE L'ORIGINE ) SPESSO IN MANIERA ACRITICA CIOE' SCRIVENDO CIO' CHE ALTRI ERUDITI AVEVANO SCRITTO SENZA VERIFICA ALCUNA

 

ROBERTO CIABANI NON E' UNO STORICO DI PROFESSIONE MA UN COLTO CULTORE DELLA SUA FIRENZE NELLA STORIA NEI LUOGHI E NELLE FAMIGLIE

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

Roberto Ciabani Le famiglie di Firenze Bonecchi editore

 

 

Le famiglie del quartiere di San Giovanni

 

Gonfalone del lion d'oro

 

Alberti Buonaccorsi

 

GONFALONE DRAGO

 

Adimari , Agli ,Agolanti (Aquilanti ,Aguglianti ) D'Ambra ,Ambrogi , Amizzini ,Andreini , Arduini ,Armati ,Arrighi , Arrigucci , Baldassarri (Chiarucci ) Arzago de Mediolano ( Del Milanese )Baldini , Baronci ,Baroncini, Bartolelli , Bartolini scodellari ( anche della Branca ) ,Becchi Nettoli , del Beccuto , Bellondi ,Benci di Cione , Berzoli (Bezzoli ) , Biffi , Boccacci ( gia' Arduini gia' Gherardelli di Signa ) Boni di Gubbio , Boschi , Brunelleschi , Buonaguisi , Buonaventuri ,Del Buono , Burci , Cambi Figliambuchi ( o Cambi Fililuchi ), Cambi Speziali ( o del Bali' ) , Cambi Uberti ,Campoli , Cantucci , Cappelli , Carnesecchi ( gia' Duranti gia' Grazini gia' Mattei ) , Carucci da Pontormo , Della Casa , Del Casella ,Casini Bottai , Cerretani (gia' Mariti da Cerreto ), Chellini ( gia' Rustichelli da Gricignano ) , Chiari o Del Chiaro ( gia' Albizzelli ) , Chiarucci ,Ciai , Ciaini ( gia' Montaiuti ) , Cipolloni , Compagni ,Consigli , Cornacchini ,Del Corona , Doni o Dono ( anche Dati ) , Fabbrini , Fabbroni , Falchi , Fei ,Del Frasca , Da Gagliano , Galluzzi Orlandi , Gerini (gia' Bononi ) Giambullari , Giani , Ginarzi o Ginazzi o Ghinazzi ,Grifoni , Guidi da Pratovecchio , Guidotti , Jacobini o Iacopini , Landi ,Latini ,Ligi , Lippi , Lorini o Del Monte , Martelli , Martini o Dell'Ala , Medici Tornaquinci ,Metti , Del Migliore o Migliori , Migliorini , Del Milanese o Milanesi , Nardi da Montepulciano , Nemi o Nemmi , Di Niccola o Niccoli , Niccoli ; Nucci ,Nuti , Orlandini Del Beccuto ,Orlandini di San Giovanni , Pacini o Piglilarmi , Pagagnotti , Paganucci , Panciatichi ,Parenti ,Pasquali ,Del Pecchia , Pecori , Pucci , Da Rabatta anche da Quattro Venti , Ragni anche Ranghi , Renzi , Del Riccio o Ricci , Rinucci , Ristori o Rosoni , Ristori del Baglione , Rosoni , Ruffoli , Da San Miniato o Sanminiati , Sizzi ,Solosmei , Sostegni , Strozzafichi , Struffaldi o Dello Struffa , Del Tasso , Tempi , Tondi , Della Tosa , Tosinghi , Tramontani , Truffoli , Ughi ,Ugolini , Di vita o Viti , Zampini ,

 

 

Visdomini Tosinghi Della Tosa Cortigiani Aliotti

 

 

Gonfalone Vaio

 

Alamanneschi , Alberighi ,Albertinelli ,Alepri , Alessandrini , Alfani ,Allori ,Angioli o Angeli , Arrighi da Empoli ,Baldovini ( anche Del Pannocchia anche Riccomanni ),Balducci ,Balestrieri , Baroni ( anche Cappelli anche Lupicani ) ,Bastogi , Bencini , Benivieni , Bettini da Villanuova , Del Bianco , Bindi ( Di Giunta ) , Bischeri , Boccianti o Boccanti , Bonaini da Cignano , Bonelli ( Cioni ) , Bonizzi , Dal Borgo ( Grulli ) , Borromei ( gia' Franchi ) , Bracci ( gia' Bilicozzi ) , Brunaccini , Buongirolami , Buoni , Buonsignori , Cambi di Giovanni , Canocchi , Capitani ( Ser Benedetti ) , Carboni , Carlini , Carri ( anche Vezzosi ) , Cavicciuoli , Ciantellini , Cini speziali ,Del Cittadino , Cresci (Da Montereggio , Tragualzi , Del Buono di Tura ) Diomidiedi , Donati , Durelli , Elisei ,Erbolotti , Falconieri , Fallani , Del Fede o Fedi ( Crociani ) , Ferrantini , Fiochi , Da Firenzuola , Franceschi del Vaio , Galletti , Galli o Del Gallo , Gamberelli ( Del Borra ), Gennai ,Gherardini ( Donusdei ) , Ghiberti , Gigli o Del Giglio (anche Gilii ) , Di Giovanni , Giuochi , Guarnieri , Guidalotti di Balla ( anche Dell'Orco ) , Lapi , Dalla Lasta , Lazari o Lazzeri ( gia' Foresini ) , Lippi di Draghi , Luti , Macinghi o Macigni , Malfatti neri , Masi , Nati o Tringhelli , Neroni da Leccio o Della Leccia , Del Palagio o Palagi ( Lippi ) , Pelli , Pieri , Dal Pino , Portinari , Ravignani , Ricci , Ricciardi , Rimbotti ,Rinieri , Rocchi , Romoli ; Rosselli , Saliti , Da San Miniato ,famiglia del Vaio , Ser Parenti , Tedaldi , Tedaldini , Tei , Teri ( anche Calcagni, anche Da Rasina) , Tondi o Tendi , Visdomini ,

 

Gonfalone delle Chiavi

 

Acerbi, Adriani ( Andreani Dal Pino ) , Albizzi , Alessandri, Ammannati , Dell'Ancisa ( Tanagli ), Arrighi di Lapo ,Barducci Ottavanti ( Ottavanti Delle Pozze Stagi ) , Bellini delle stelle ,Bencivenni , Benini Gucci ,Berti , Berti Ugolini , Biliotti , Bocchi , Borghesi , Brandi , Buonafe' ( Buonafedi o Bonafedi ) , Buonagrazi , Buti , Calandri , Cecini ( o Del cecino ) , Cellini , Chellini , Chiaramontesi , Chiarissimi , Del Chiaro , Chimenti (Clementi ) , Cionacci (Mei ), Corselli ( Micheli ) , Fiaschi , Ficini , Fieravanti ( Fioravanti ) , Da Filicaia , Fortini ( Orlandini ), Galli Tassi ( Galli di Prato ) ,Gherucci , Giraldi , Giuntini ,Goggi, ( di Goggio ) , Grassi , Guadagni , Infangati , Lapi , Mangiatroie , Martini di Guccio, Migliorotti , Moni , Muzzi , Naldini (Cioni ) ,Orlandi da Pescia , Palmieri da Rasoio , Pandolfini , Panichi , Del Papa , Pazzi , Pilastri , Puccini , Del Rosso , Tanagli ( Tanaglia ) , Del Tasso , Tini ,Rustichini , Spadini , Spigliati , Rustichini ( Bonifazzi o Bonifaci ) , Di Tura ( Dini Turi Turadini ) , Uccellini , Valori , Del Voglia ,Bicchierai , Cecchi Del Cane , Casini setaioli ,Ceccherini ,Cellesi , Foresi ( di Forese ) ,Ganucci , Del Giocondo , Manzuoli , Mostanza , Niccolai , Pratesi , Rinovanti ( di Rinovante ) , SerMatelli ,Tosti ,

prosegue……………………………………………..

 

 

 

 

 

Roberto Ciabani nasce a Firenze il 10 giugno 1939.

Studi: Diplomato presso il Liceo Artistico di Firenze. Diplomato presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze (decorazione) Corso di ceramica presso il collegio di Ashland, Oregon (USA) Diplomato in ceramica presso la scuola L Cappiello di Firenze Corso, quale vincitore di una borsa di studio per il giovani artisti, presso l’Accademia Reale di Amsterdam, (Olanda) Corso di pittura presso la Sommerakademie - Salisburgo (Austria) Corso di incisione presso la suddetta accademia.

Insegnamenti: Storia dell’arte e disegno per la scuola professionale E.N.A.L.C. Storia dell’arte, disegno e pittura per la St. Mary’s High School di Medford, Oregon (USA). Disegno e pittura sotto il patrocinio della Southem Oregon Society of Artists in Medford, Oregon (USA) Ceramica presso la scuola L.Cappiello in Firenze. Disegno e pittura presso il Liceo Artistico di Lucca.

DaI 1975 al 1991 è titolare al Liceo Artistico "Firenze 2" per le discipline pittoriche.

Titolare del corso di scultura e di Storia fiorentina presso l’Art Institute of Florence, fino al 1996

. Roberto Ciabani ha vissuto negli Stati Uniti dal 1963 al 1965 e negli anni seguenti ha soggiornato in Olanda e in Austria; ha viaggiato in Francia, Belgio, Germania, Svizzera e Lussemburgo.

Lavori Pubblici e su Commissione

1961 - Scultura in metallo assemblato per la facciata del "Nuovo Cinema" di Figline Valdarno; - Decorazioni floreali a tempera all’interno dello stesso; 1963 - Pannello murale e serie di decorazioni ceramiche per la sala d’esposizione della Crysler di Medford, Oregon (USA); 1964 - Monumento al Presidente degli Stati Uniti J.F.Kennedy, consistente in 6 bassorilievi in cemento bianco impostati su una struttura Metallica, situato sul lato destro della diga di Wiskytown, Redding, California (USA); 1965 - Pannelli decorativi perla sala conferenze della lst National Bank, Medford, Oregon (USA); 1980 - Scultura in bassorilievo, diametro m. 1, con il simbolo di "Costanza Hotels", per gli hotels Moderno di Pontassieve, Pierre e Roma di Firenze; - "Via Crucis", tecnica mista e fondo argento meccato, per la chiesa delle Suore Calasanziane, Firenze; 1983 - Trofeo del premio cinematografico" Il segno d’argento"; 1984 - Trofeo del premio cinematografico "Il segno d’argento"; - Serie di dieci bandiere dipinte rappresentanti le Arti fiorentine. 100 X 80 cm., acrilico su tela. Hotel Astoria, Firenze; - Serie di undici dipinti di grandi dimensioni. 400 X 100 cm., 300 X 100 cm. 200 X 100cm. acrilico su tela. Hotel Moderno, Pontassieve (Fi); - Grande pannello decorativo "Firenze dentro le mura" 400 X 270 cm. Acrilico monocromo su tela con riporti di legno sagomato e dipinto, Hotel Pierre, Firenze; - Progettazione e realizzazione di un guerriero in armatura H 160 cm., cartapesta ammannita e argentata a foglia. Hotel Pierre, Firenze; - Serie di tre bandiere dipinte a mano 100 X 80 cm. Hotel Pierre, Firenze; - Serie dì quattro stemmi sagomati, dipinti e argentati. 90 X 60 cm., colori acrilici e foglia d’argento. Hotel Pierre, Firenze; 1985 - Progettazione e realizzazione di grandi pannelli decorativi multistrati sagomati e cromatizzati in tecnica mista. 400 X 400 cm., 350 x 200 cm., 120 x 90 cm. Già Ristorante" Da Edy’, Firenze, oggi collezione privata; - Pala d’altare dedicata a "Gli innocenti vittime di tutti i tempi", commissionata dall’antiquario Alberto Bruschi. Tavola stondata a tutto sesto e ante, 100 x 70 cm., colori acrilici;- Progettazione e realizzazione di un servito da tavola in ceramica denominato "Nel segno di Firenze". Piattino, fondina, piatto, vassoio, insalatiera, zuppiera decorati con gli stemmi delle Arti e dei Quartieri di Firenze. Edito solo in prova; 1986 - Realizzazione di una cotta d’araldo. Velluto, stoffa dipinta e passamaneria applicata in sostituzione dell’originale, Museo Stibbert, Firenze; 1987 - Progettazione e realizzazione di un prototipo di un paio di sci con decorazione realizzata poi in serigrafia per la Skis Authier SA, Bière Svizzera. Per la stessa compagnia è stata realizzata una serigrafia a due colori; - Intervento di restauro plastico-pittorico, nella parte decorativa originale, di Tito Chini, dell’Hotel Roma, Firenze; - Intervento di consolidamento e restauro pittorico delle pitture murali, originali di Tito Chini, dell’Hotel Roma, Firenze; - Pannelli decorativo di grandi dimensioni, 450x230 cm., colon acrilici su tela e struttura applicata in multistrato sagomato e cromatizzato con colore acrilico, colore a spruzzo e pastelli a olio, Hotel Roma, Firenze; - Bassorilievo in stile neo-liberty, 250x50 ca, fuso in serie di sei in cemento bianco, Hotel Roma, Firenze; - Restauro di cartoni originali di Tito Chini e organizzazione della mostra. Progetto attuato in collaborazione con la classe IV, sezione Accademia, del Liceo Artistico Firenze 2, Firenze 1988 - Serie di 20 bassorilievi decorativi,160x160 cm. ca., tela, poliuretano, polistirolo, legno, polivinilici, vetroresina. Patine con cera e pigmenti in polvere, Ristorante Fontepiccioli, Pontassieve (FI); - Grande vetrata dipinta (composta di 5 pezzi), 350x300 cm. ca., smalti a freddo su vetro "cattedrale". Collezione Torelli, Firenze; 1989 - Monumento celebrante il crollo del muro di Berlino, 230x160x50 cm., poliuretano, polistirolo, legno, polivinilici; - Grande dipinto rappresentante Firenze (Carta della Catena XV sec.)=412x160 cm., olio su tela, Hotel Pierre, Firenze; - Bassorilievo rotondo con l’immagine dell’Hotel Pierre, Firenze. Diametro 130 mm., vetroresina; - Serie di quattro vetri dipinti 120x40 cm., smalti a freddo su vetro "cattedrale", collezione Rubicone, Firenze; 1990 - Realizzazione di una serie di otto grandi dipinti per testa-letto delle camere. Misure varie comprese tra 150x60 cm. e 400x200 cm., acrilico su tavola e tela. Hotel Anglo Americano, Firenze; - Palio dipinto con l’allegoria di Barberino di Mugello e i suoi quartieri. 100x80 cm., acrilico su tela, Comune di Barberino di Mugello; - Ricostruzione di una camera da letto del XIV secolo, con quattro personaggi a grandezza naturale, in occasione della mostra "I castelli del territorio casentinese", per Scramasax, Castel S:Niccolò (AR);- Serie di sei dipinti ad olio ispirati al Romanticismo. 100 x 80 cm., acrilico su tela, perla Tominori Okada Tradeporto, Co. Ltd, Yokohama, Giappone; - Pierrot, bassorilievo 30x40 cm. Modellato in gesso, fuso in vetroresina, dipinto con colori acrilici, "Pierrot de Pierre" di Koij Murai, Tokio, Giappone; 1991 - Scenografia tridimensionale inserita nella mostra celebrativa l’Architetto NicoIò Nasoni. S.Giovanni V.no (AR) - Grande pannello per la sala colazione dell’Hotel Relais Santa Chiara, San Gimignano (SI). 350x140 cm., olio su tela; - Grande dipinto con allegoria del gioco 215x225 cm.,olio su tela, collezione Giovannelli, Firenze; - Dipinto scenografico con allegoria del Carnevale, 100x450 cm., Stadtcasino, Basilea, Svizzera; - Pannello decorativo testa-letto 1410x80 cm., olio su tela. Collezione Privata; - Bozzetti e realizzazione di un bassorilievo di vari soggetti da stampare su pelle per la New Line, Scandicci (FI); 1992 - Ritratto (olio su tavola) di Stefano Bardini commissioflato dall’antiquario Alberto Bruschi donato al Museo Bardini; - Decorazioni in legno sagomato e dipinto per le camere e la hall dell’Albergo "Zi Martino"; Castagneto Carducci (LI); - Scenografia in legno sagomato e dipinto inserito nella mostra celebrativa gli Architetti Galli-Bibbiefla, Bibbiena (AR); - Scenografia in legno sagomato e dipinto rappresentante tre momenti della "Congiura de’ Pazzi", inserita nella mostra celebrativa in onore di Lorenzo de’ Medici; - Decorazioni (dipinti su tela, dipinti su legno sagomato e sbalzi in rame) per il Ristorante "da Mario", Caldine (FI); 1993 - Pannello dipinto su legno sagomato commissionato dall’AntiquariO Alberto Bruschi per il suo stand Biennale deil’Antiquariato, Firenze; - Serie di 35 stemmi di Famiglie fiorentine eseguiti per il Ristorante "Buca Niccolini", Firenze; - Guerriero in armatura, dentro ad una garitta, in cartapesta e legno per il Ristorante "Buca Niccolini", Firenze; - Grande pannello dipinto per la Pasticceria ‘Antico Caffè dei Ritti", Firenze; 1994 - Grande pannello dipinto per la Cantinetta "Da Verrazzano", Firenze; - Pannello cm.207x90 acrilico su masonite, collezione Bacchia, Firenze; 1995 - Due grandi stemmi in legno sagomati e dipinti per la Vinsanteria del Castello da Verrazzano, Greve in Chianti (FI); - Bassorilievo rappresentante l’antiquario Stefano Bardini, commissionatO dall’Antiquario Alberto Bruschi, Pieve di S.Stefano (AR); - Progettazione e realizzazione del "Giuoco di Pinocchio’, labirinto agibile di m15x15, composto da 25 pannelli in mosaico pavimentale, Firenze- Proposta grafica di un monumento a Curzio Malaparte, Prato (FI) 1997 - Scultura modellata in creta e realizzata in gesso, raffigurante testa di giovane di ispirazione greca, h cm 95 largh. cm 68, per gli uffici della Sint Com, Firenze; - Due dipinti olio su tela cmlOOx8O per David P.Hainess, New York (USA); - Stemma famiglia Alessio, bassorilievo in vetroresina, Light House Point, Florida 1998 - n.4 medaglioni (2 gesso e 2 vetroresina) con Io stemma della famiglia Alessio, - Opere di arredo per l’attico dell’antica torre dei Galigai situata in Via de’ Cimatori in Firenze commissionate dai proprietari Signori Donnini costituite da: 1) Pannello dipinto ad olio su mediadens cm.120X95 2) n.4 stemmi in multistrato scontornati e dipinti delle famiglie Alepri Giugni Galigai Buonaguisi; 3) n.3 vetn cm.20X30 circa dipinti con gli stemmi delle famiglie Galigai Giugni e Donnini; 1998 - Dipinto olio su tela cm.128x98 interpretazione da Tintoretto per John Alessio, Florida (USA); 1999 - Pinocchio Multiprofilo su commissione della Fondazione Nazionale C.Collodi, scultura modellata in polistirolo e realizzata in vetroresina, altezza cm. 150; - Palio per la squadra vincitrice del torneo del Calcio Storico Fiorentino realizzato in acrilico su tela; 2000 - Medaglione simbolo per "Toscana Cultura: sei personaggi d’autore a Firenze";

 

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------  

 

LE GRANDI FAMIGLIE FIORENTINE HANNO POTUTO GODERE DELL'ATTENZIONE DI STORICI VERI

COSI NEGLI STUDI DI

SERGIO RAVEGGI PER IL PERIODO DELLA DIVISIONE GUELFA E GHIBELLINA

ENRICO FAINI PER IL PERIODO CONSOLARE E PODESTARILE

CORTESE PER LA NOBILTA DEL CONTADO FIORENTINO INTORNO AL MILLE, MILLECENTO

 

COMPAIONO STUDI E NOTE DOCUMENTI BASATI SU DOCUMENTI

 

 

 

 

 

Altri studi

 

 

Renato Piattoli ha dedicato ai Donati uno studio sintetico ma ricco ed accurato.

( Renato Piattoli, voce Donati, in Enciclopedia dantesca, a c. dell’Istituto dell’enciclopedia italiana, Roma 1970, vol. II pp. 555 - 557. )

 

 

S.L. Peruzzi Storia del commercio e dei banchieri di Firenze in tutto il mondo conosciuto dal 1200 al 1345 Firenze 1848

 

 

Tognetti Sergio Il banco Cambini. Affari e mercati di una compagnia mercantile-bancaria nella Firenze del XV secolo, Firenze, Olschki, 1999 ("Biblioteca Storica Toscana" a cura della Deputazione di Storia Patria per la Toscana, 37, pp. X-402

Tognetti Sergio Da Figline a Firenze. Ascesa economica e politica della famiglia Serristori (secoli XIV-XVI), Firenze, Opus libri, 2003, pp. 234

 Pirillo Paolo Famiglia e mobilità sociale nella Toscana medievale. I Franzesi Della Foresta da Figline Valdarno (secc. XII-XV)
ISBN 888116115X EDITORE: Opus Libri

Castellani F. di M., Ricordanze, a cura di G. Ciappelli, Firenze 1992, 2 voll..

De La Roncière C. M., Un changeur florentin du Trecento: Lippo di Fede del Sega (1285 env. - 1363 env.), Paris 1973

De Roover R., Il Banco Medici dalle origini al declino: 1397-1494, trad. it., Firenze 1970.

Fabbri L., Alleanza matrimoniale e patriziato nella Firenze del ‘400. Studio sulla famiglia Strozzi, Firenze 1991.

Guicciardini P., Alcune notizie sull’origine della famiglia Guicciardini ricavate da una pergamena del MCIC, Firenze 1928.

Jacopini P., Le ricordanze di Luigi Guicciardini (1369-1402) e di Piero suo figlio, Tesi di laurea, Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze (relatore E. Sestan), a. a. 1959-60.

Rao I. G., Gli Acciaioli in Archivi dell’Aristocrazia fiorentina, Firenze 1989

Ridolfi R., L’archivio della famiglia Guicciardini, Firenze 1931.

Sapori A., Il fallimento delle compagnie dei Bardi e dei Peruzzi, Firenze 1926.

Sensoli F., Ricordanza di tutti i fatti di Luigi di Messer Piero Guicciardini (1370-1402), Tesi di laurea, Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Firenze (relatore F. Sznura), a. a. 1996-97.

Tanfani L., Nicola Acciaioli, Firenze 1863

Ugurgieri della Berardenga C., Gli Acciaioli di Firenze nella luce dei loro tempi (1160-1834), 2 voll., Firenze 1962.

Ricordi rurali di casa Guicciardini (f. 1274-84), in A. Castellani, La prosa italiana delle origini. I, Testi toscani di carattere pratico. Vol. I: Trascrizioni, Bologna 1982, pp. 469-498.

Corti G., Le ricordanze trecentesche di Francesco e Alessio Baldovinetti, "Archivio Storico Italiano", CXII (1954), pp. 109-124.

Goldthwaite R.-Settesoldi E.-Spallanzani M., Due libri mastri degli Alberti. Una grande compagnia di Calimala 1348-1358, Firenze 1995, 2 voll.

Il libro di ricordanze dei Corsini (1362-1457), a cura di A. Petrucci, Roma 1965.

Morelli G., Ricordi, in Mercanti scrittori, a cura di V. Branca, Milano 1986, pp. 103-339.

Villani F., Vita degli uomini illustri fiorentini. Firenze 1826.

Libro della tavola di Riccomanno Iacopi, in Testi fiorentini del Dugento e dei primi del Trecento, a cura di A. Schiaffini, Firenze 1954, pp. 16-33.

Guicciardini F., Memorie di famiglia, in Id., Scritti autobiografici e rari, a cura di R. Palmarocchi, Bari 1936.

Ciappelli G., Una famiglia e le sue ricordanze. I Castellani di Firenze nel Tre-Quattrocento, Firenze 1995.

Guicciardini P.-Dori. E, Le antiche case ed il palazzo dei Guicciardini in Firenze, Firenze 1952.

Il carteggio Acciaioli della Biblioteca Medicea Laurenziana, a cura di I. G. Rao, Roma 1996.

Mandich G., Per una ricostruzione delle operazioni della compagnia Covoni, in Libro giallo della compagnia dei Covoni, a cura di A. Sapori, Milano 1970, pp. CXXIV-CXLI.

Renuard Y., Le compagnie commerciali fiorentine del Trecento, "Archivio Storico Italiano", XCVI (1938), pp. 41-68.

Giulio Piccini Jarro La vita di Ubaldino Peruzzi Firenze 1898

Guasti A. Macinghi negli Strozzi Lettere di una gentidonna fiorentina del secolo XV ai figli esuli

Milanesi m. Filippo Sassetti Firenze 1970

Pedrotti Alfonso dei Pazzi accademico e poeta Pescia 1902

Randi L. Caterina de Ginori . Storia di un salotto fiorentino nel secolo XVI Modigliana 1905

Rosini G. Luisa Strozzi Firenze 1858

 

 

Libri di famiglia elenco

 

 In preparazione

 

Bernardo Machiavelli Libro di ricordi a cura di C.Olschki firenze 1954

 

 

 

Allegrezza F., recensione a I libri di famiglia in Italia, I, Filologia e storiografia letteraria, Roma 1985, "Rivista Storica Italiana", anno XCIX, pp. 200-205.

Allegrezza F., La diffusione di un nuovo prodotto di bottega. Ipotesi sulla confezione dei libri di famiglia a Firenze nel Quattrocento, "Scrittura e civiltà", XV (1991), pp. 247-265

Cherubini G., I libri di ricordanze come fonte storica, in AA. VV., Civiltà comunale: libro, scrittura, documento, Genova 1989, pp. 567-591, ora in Id., Scritti toscani. L’urbanesimo medievale e la mezzadria, Firenze 1991, pp. 269-287.

Ciappelli G., La memoria degli eventi storici nelle ricordanze private fiorentine (secc. XIII-XV), in La memoria e la città. Scritture storiche tra Medioevo ed Età moderna, Bologna 1995, pp. 123-150.

Cicchetti A.-Mordenti R., I libri di famiglia (problemi di storiografia letteraria e metodologia della ricerca), Materiali per la didattica e la ricerca, Roma 1983.

Cicchetti A.-Mordenti R., I libri di famiglia in Italia, I, Filologia e storiografia letteraria, Roma 1985.

Cicchetti A.-Mordenti R., La scrittura dei libri di famiglia, in AA. VV., Letteratura italiana, diretta da A. Asor Rosa, III, Le forme del testo, 2, La prosa, Torino 1984, pp. 1117-1159.

Pandimiglio L., Ricordanza e libro di famiglia. Il manifestarsi di una nuova fonte, "Lettere italiane", XXXIX (1987), pp. 3-19.

G. M. Anselmi, F. Pezzarossa, L. Avellini, La memoria dei mercatores. Tendenze ideologiche, ricordanze, artigianato in versi nella Firenze del Quattrocento, Bologna 1980,

Pezzarossa F., La tradizione fiorentina della memorialistica, in G. M. Anselmi, F. Pezzarossa, L. Avellini, La memoria dei mercatores. Tendenze ideologiche, ricordanze, artigianato in versi nella Firenze del Quattrocento, Bologna 1980, pp. 39-91.

Guglielminetti M., Memoria e scrittura. L’autobiografia da Dante a Cellini, Torino 1977.

 

 

 

P> 

 

Matteo Riccitelli

Alle origini di una ‘dinastia’ fiorentina: Piero di Ghino Guicciardini il "collerico" e le sue ricordanze (1344-1366)

Tesi di laurea discussa nella sessione estiva a.a. 1998
Relatore: prof. Franek Sznura
Correlatori: prof. Giuliano Pinto, prof. Giovanni Cherubini
Voto: 110/110 e lode

. Abstract

Il libro di ricordi di Piero di Ghino Guicciardini ( ?-1370) - unica ricordanza superstite dell'ampio corpus del banchiere - contiene in prevalenza scritture di tipo economico. Il libro testimonia l'attività del banco dal 1344 al 1347, periodo in cui investe nel prestito ingenti somme di denaro. La stesura delle ricordanze economiche si interrompe probabilmente a causa del diffondersi di una pestilenza nell’estate del 1347 - preludio a quella ben più grave del 1348. Da questo momento in poi al libro viene affidato il compito di conservare solo i ricordi patrimoniali che vengono continuati fino al 1366. Questi ricordi costituiscono un elenco completo delle proprietà urbane e nel contado che Piero accumula nel corso della vita. Per le attività economiche e per la cura con cui evita la dispersione dei beni appartenuti ad altri consorti si può affermare che Piero Guicciardini è il principale fondatore della ricchezza e della potenza della sua famiglia.

Il lavoro pubblicato consiste di due parti: la prima è la trascrizione di uno dei libri di ricordi più antichi della casa conservato nell'archivio privato dei Guicciardini; la seconda è un'introduzione al testo nella quale sono ricostruite le vicende della vita di Piero Guicciardini, il suo rapporto di amicizia con Niccolò Acciaioli, l'attività del banco e gli investimenti fondiari. Sopravvissuto alla peste nera Piero diventa - nel corso della seconda metà del sec. XIV - uno degli uomini più ricchi del suo quartiere e dell'intera città. Alla sua morte il figlio Luigi eredita un patrimonio di circa 60.000 fiorini di cui 18.000 in proprietà fondiarie e immobiliari alcune delle quali ancora oggi appartengono ai Guicciardini. La fortuna di Piero si fonda su un'attività finanziaria non molto chiara che gli vale alla morte la condanna per usura da parte del vescovo Corsini.

La tesi raccoglie per la prima volta tutte le notizie che riguardano la vita di Piero. Con l'aiuto di altre fonti si è ricostruito il suo cursus honorum, mentre il libro di ricordi ha fornito indicazioni sull’attività di prestito e sul suo ruolo di fiduciario del gransiniscalco di Napoli Niccolò Acciaioli. Tra gli incarichi affidati dall’amico fiorentino a Piero è possibile seguire - attraverso il documento - alcune operazioni per recuperare i beni della famiglia Acciaioli, in seguito al fallimento della omonima compagnia, altre per dotare di beni fondiari la nascente Certosa del Galluzzo. Inoltre la fonte permette di ricostruire la cerchia degli amici fiorentini che sono al servizio dell’Acciaioli. Il gransiniscalco affida a queste persone incarichi di vario genere da svolgere per suo conto a Firenze e ottiene da loro informazioni sulla situazione politica fiorentina. In particolare Piero gestisce ingenti somme di denaro che sono investite secondo gli ordini di Niccolò. I rapporti con questa cerchia di persone è fondamentale quando l’Acciaioli deve fronteggiare l’invasione di Luigi il Grande re d’Ungheria sceso in Italia per far valere i suoi diritti di successione sul regno di Napoli. In questa circostanza il gransiniscalco è frequentemente informato sugli spostamenti del nemico. Tra il 1344 e il 1347 Piero riceve - per mezzo di lettere di pagamento - la somma di 27.000 fiorini spesi in acquisti fondiari o assegnati a terzi secondo il volere di Niccolò. Di notevole interesse sono alcune lettere che Niccolò Acciaioli scrive da Napoli ai parenti che vivono a Firenze conservate nel carteggio della famiglia Acciaioli. Esse testimoniano l'intimità dell'amicizia che per tutta la vita ha legato gli animi di Piero e Niccolò, nonostante i tentativi del banchiere di ingannare l'amico in diverse occasioni. Grazie a queste lettere è possibile conoscere aspetti del carattere di Piero Guicciardini che, altrimenti, non sarebbe stato possibile conoscere.

Recapito dell'autore

Presso l'insegnamento di Esegesi delle fonti storiche medievali

Dipartimento di Storia
Università degli Studi di Firenze
Via S. Gallo, 10
I-50129 Firenze

 

 

 

Dr. Sergio Tognetti
Ricercatore

 

 

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI (dal sito http://www.unica.it/~dipstoge/pubbltognetti.htm )

 

MONOGRAFIE

1) Il banco Cambini. Affari e mercati di una compagnia mercantile-bancaria nella Firenze del XV secolo, Firenze, Olschki, 1999 ("Biblioteca Storica Toscana" a cura della Deputazione di Storia Patria per la Toscana, 37, pp. X-402).
2) Un’industria di lusso al servizio del grande commercio. Il mercato dei drappi serici e della seta nella Firenze del Quattrocento, Firenze, Olschki, 2002 ("Biblioteca Storica Toscana" a cura della Deputazione di Storia Patria per la Toscana, 41, pp. 220).
3) Da Figline a Firenze. Ascesa economica e politica della famiglia
Serristori (secoli XIV-XVI), Firenze, Opus libri, 2003, pp. 234.

ARTICOLI

  1. Prezzi e salari nella Firenze tardomedievale: un profilo, "Archivio Storico Italiano" (= "ASI"), CLIII, 1995, pp. 263-333.
    2) L’attività di banca locale di una grande compagnia fiorentina del XV secolo, "ASI", CLV, 1997, pp. 595-647.
    3) I mercanti-banchieri fiorentini e il ruolo di Venezia come piazza finanziaria europea nel tardo Medioevo. In margine al lavoro di R. C. Mueller, "ASI", CLVII, 1999, pp. 351-356.
    4) Problemi di vettovagliamento cittadino e misure di politica annonaria a Firenze nel XV secolo (1430-1500), "ASI", CLVII, 1999, pp. 419-452.
    5) Aspetti del commercio internazionale del cuoio nel XV secolo: il mercato pisano nella documentazione del banco Cambini di Firenze, in Il cuoio e le pelli in Toscana: produzione e mercato nel tardo Medioevo e nell’Età Moderna, Incontro di studio del Centro di studi sulla civiltà del tardo Medioevo (San Miniato, 21-22.II.1998), a cura di S. Gensini, Pisa, Pacini, 1999, pp. 17-50.
    6) Uno scambio diseguale: aspetti dei rapporti commerciali tra Firenze e Napoli nella seconda metà del Quattrocento, "ASI", CLVIII, 2000, pp. 461-490.
    7) Attività industriali e commercio di manufatti nelle città toscane del tardo Medioevo (1250 ca. – 1530 ca.), "ASI", CLIX, 2001, pp. 423-479.
    8) Economia e società a Valencia nel basso Medioevo. Note a margine del lavoro di Enrique Cruselles, "ASI", CLX, 2002, pp. 369-376.
    9) Note sul commercio degli schiavi neri nella Firenze del Quattrocento, "Nuova Rivista Storica", LXXXVI, 2002, pp. 361-374.
    10) "Fra li compagni palesi et li ladri occulti". Banchieri senesi del Quattrocento, "Nuova Rivista Storica", LXXXVIII, 2004, pp. 27-101.
    11) Il ruolo della Sardegna nel commercio mediterraneo del Quattrocento. Alcune considerazioni sulla base di fonti toscane, "ASI", CLXIII, 2005, pp. 87-132.
    12) The development of the Florentine silk industry: a positive response to the crisis of the fourteenth century, "Journal of Medieval History", 31, 2005, pp. 55-69.

 

 

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SE POTETE RECARVI A FIRENZE DOVETE CONSULTARE :

 

 

LA RACCOLTA SEBREGONDI IN ARCHIVIO DI STATO DI FIRENZE

 

Sebregondi Famiglie patrizie fiorentine  Firenze 1858

 

 

 

 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

UNO DEI GENEALOGISTI PIU' RINNOMATI E' LUIGI PASSERINI

 

VA ANCHE LUI RICONTROLLATO

pURTROPPO NEMMENO LUI E' ESENTE DALL'ACCETTARE DATI PRECONFEZIONATI ED INESATTI IN MODO PARTICOLARE QUANDO TRATTA A VOLO D'UCCELLO LE FAMIGLIE CHE NON HA STUDIATO SPECIFICATAMENTE

 

CONOSCO DI LUI ALCUNI STUDI MIRATI

 

 LUIGI PASSERINI ORSINI DE' CONTI RILLI ( 31 ottobre del 1816----13 gennaio 1877 )


Genealogia e storia della famiglia Corsini, Firenze, M. Cellini, 1858
Genealogia e storia della famiglia Panciatichi, Firenze, M. Cellini, 1858
Genealogia e storia della famiglia Rucellai, Firenze, M. Cellini e C., 1861
Genealogia e storia della famiglia Ricasoli, Firenze, M. Cellini, 1861
Gli Alberti di Firenze, genealogia, storia e documenti, Firenze, M. Cellini e C., 1869
Genealogia e storia della famiglia Niccolini, Firenze, M. Cellini, 1870
Genealogia e storia della famiglia Altoviti, Firenze, M. Cellini e C., 1871
Storia e genealogia delle famiglie Passerini e De' Rilli, Firenze, M. Cellini, 1874



Curiosità storico-artistiche fiorentine, Firenze, Jouhaud, 1875

Degli Orti Oricellarj, memorie storiche, Firenze, M. Cellini, 1854

 

Famiglie celebri italiane, Milano, Francesco Basadonna, 1873

La sua collaborazione nella redazione de "La Storia delle famiglie celebri italiane" inizia nel 1839

 

 

CONOSCO IN MODO PARTICOLARE LE NOTE SU MARIETTA DEI RICCI

 

ADEMOLLO AGOSTINO " MARIETTA DE' RICCI OVVERO FIRENZE AL TEMPO DELL'ASSEDIO. RACCONTO STORICO. FIRENZE, CHIARI, 1845. "

Sei volumi legati in tre, mezza pelle d'epoca (lievi spellature), fregi e titoli oro al dorso, 8(cm.22), pagg. XX-2207-3nn. (numerazione continua), alcune fioriture e traccia d'umido al 3 e 5 volume, strappetti ricomposti a due pagine, peraltro buon esemplare. Una delle piu' famose descrizioni di Firenze, dei suoi palazzi, delle famiglie nobili, della sofferta storia politica e civile della citta' negli ultimi anni della sua Repubblica attraverso l'eroica lotta dei fiorentini ai Medici, cavata da cronache coeve e antichi codici manoscritti, nella piu' corretta edizione curata da Luigi Passerini. (Firenze)…………………………………………………………………………

 

QUESTE NOTE VANNO ASSUNTE CON CAUTELA

 

Passerini in note a "L’assedio di Firenze"

Note su

 

 Abati , Acciaioli , Accolti ,Adimari , Adriani ,Agli ,Agolanti , Alamanni , Alberighi , Alberti , Albizzi ,Aldobrandini , Alepri , Alessandri , Alfani , Alfieri-Strinati , Alighieri ,Aliotti , Allegri , Amidei ,Amieri , Ammannati , Ammirati , Anselmi , Dell’Antella , Antinori , Ardinghelli , Arrighetti , Arrighi , Asini , Azzini ,Azzolini

Della Badessa , Bagnesi ,Baldovinetti , Bandini ,da Barberino , Bardi , Barducci Chierichini , Barducci Ottavanti ,Baroncelli , Baronci , Baroni , Bartolini , Bartolini Baldelli , Bartolini Salimbeni , Bartolini Scodellari , Bartolommei , Barucci , Bastari , Becchi , Del Beccuto ,Della Bella , Bellincioni , Benci , Del Bene , Benini , Del Benino ,Benintendi ,Benivieni , Benizi , Benizzi , Bentaccordi , Benvenuti , Berardi , Berlinghieri , Berardi , Berni , Bertaldi , Berti , Betti , Bettini ,Bezzoli ,Biffoli ,Bini , Bischeri , Boccacci , Bonaparte , Bonciani , Boni delle catene ,Bonaguisi , Bonajjuti , Bonsi , Borgherini ,Borghi , Borghini , Del Borgo , Borgognoni , Borromei , Boscoli , Bostichi , Bracci , Bracciolini , Brandolini ,Brunaccini , Brunelleschi , Bruni , Del Bufalo , Buonaccorsi ,Buonamici , Buonarroti , Buonaventuri , Buondelmonti , Buoni , Buoninsegni , Busini , Buti ,

Calfucci , Cambi , Canacci , Cancellieri ,Canigiani ,Cappelli , Capponi , Cardinali , Carducci , Carnesecchi , Della Casa , Castellani , Castelli , da Castiglonchio , Catellini da Castiglione , Cattani ,Cavalcanti , Cecchi ,Cei , Cellini , Cerchi , Cerretani , Chelli , Chellini , Chiaramontesi , Ciacchi , Ciampelli ,Ciompi , Cini , Cipriani , Del Cittadino , Cocchi , Concini , Corbizzi , Cornacchini , Del Corno , Corsi ,Corsini ,Cortigiani , Coverelli , Covoni , Cresci , Crociani ,

Dainelli , Dati , Davanzati , Dazzi , Dei , Dati ,da Diacceto , Dini , Diotifeci ,Doni , Donati ,Dotti , Duti ,

Fabbrini , Falconieri , Falcucci , del Fede , Federighi ,Fenzi , Feroni , Ferrantini , Ferrucci , Figiovanni , Da Filicaja , Filippi , da Firenzuola , Firidolfi , Folchi , Foraboschi ,Del Forese , Foresi ,Franceschi ,Franzesi , Frescobaldi ,

Gaddi , Galligai , Galilei , Galli , Ganucci , Del Garbo , Gentili , Geppi , Gerini , Gherardi , Gherardini , Ghiberti , Giachinotti , Giacomini , Giandonati , Gianfigliazzi , Giannini ,Giannotti , Gili ,Ginori ,Giraldi , Girolami , Giugni , giuntini ,Gondi , Gori , Grassi , Grazzini ,Greci ,Grifoni , Guadagni ,Guadagnoli ,Gualterotti , Del Guanto ,Guardi , Guasconi ,Gucci , Guicciardini ,Guidacci ,Guidi ,Guidotti , Guiducci.

Iacopi ,Incontri ,Infangati

Lamberteschi ,Lamberti , Landi , Landini , lanfredini , Lapi , Larioni , Latini , Lenzi , Lenzoni , Libri , Lioni , Lippi , Lontanmorti , Lorenzi ,Lorini ,Lucalberti , Della Luna

 

Macci , Machiavelli ,Maffei , Magalotti , Malispini ,Malpigli , della Malvagia , Mancini , Manetti , Mangiatroie , Mannelli ,Mannini ,Mannucci ,Marabottini , Marignolli , Marsili , Martelli ,Martellini ,, Martini , Marucelli , Marzi-Medici , Marzuppini , Masetti , Masi , Mazzei , Mazzinghi ,Medici , Mercati ,Michelozzi , Michi ,Migliorati Domenici , Del Migliore ,Minerbetti ,Miniati ,Monaldi ,Montecuccoli , Monti , Della Mora ,Morelli , Moretti , Morubaldini ,Mozzi ,

Nacchianti , Nardi , Nasi , Nelli , Neri , Nerli , Del Nero , Neroni , Niccoli , Niccolini , De Nobili ,Nomi , Nori , Nuti .

Orlandini ,Orsi , Ottaviani ,

Del Pace , Pacini , Paganelli , Del Palagio , Palermini ,Della Palla , Palmieri , Panciatichi ,Pandolfini ,Da Panzano ,Parigi , Pasquali ,Passavanti ,Passerini ,Pavoni ,Pazzi , Pecori ,Pelli , Pepi , Peruzzi , Pesci , Pescioni , Petrini , Perucci , Pieri , Pilastri , Pilli , Pitti , Pollini , Popoleschi ,Portinari ,Pratesi ,Pucci , Puccini , Del Pugliese , Pulci

Quaratesi , Da Quona

Redditi , Del Reddito , Regnadori , Della Rena , Ricasoli ,Riccardi ,Ricci , Riccialbani , Ricciardi , Ricchi , Del Riccio , Ridolfi , Ronaldelli , Rinieri , Rinuccini , Da Ripa , Della Robbia ,Rondinelli , Rosselli ,Rossi ,Del Rosso , Ruccellai ,Rustichelli , Rustichi , Rustici

Sacchetti , Salutati , Salviati ,Salvucci , Sapiti , Del Sarto , Sassetti , Scala , Scali , Scarlatti ,Scarlattini , Scolari , Scotti , Segnaguidi , Segni , Sernigi ,Serragli , Serristori , Serzelli , Signorini , Sirigatti , Soderini ,Soldani , Soldanieri , Spinafalconi , Spinelli , Spini , Squarcialupi , Stiozzi , Stradi ,Strozzi , Della Stufa

Taddei , Tanagli , Tarugi ,Tedaldi , Tempi ,Teri , Tinghi , Tolomei ,Tornabuoni , tornaquinci , Torelli , Torrigiani , Della Tosa , Tosinghi , Del Tovaglia , Tucci , Del Turco ,

Ubaldini , Uberti , Ubertini , Uccellini , Ughi , Uguccioni , Usimbardi , Da Uzzano ,

Vai ,Valori , Della Vecchia ,Vecchietti , Velluti ,Venturi , Vernacci , Del Vernaccia , Da Verrazzano ,Del Verrocchio , Vespucci ,Vettori , Da Vicchio , Del Vigna , Villani ,Da Vinci ,Visdomini , Vitelli , Dal Vivaio , Viviani , Da Volognano ,

Ximenes d’Aragona ,

Zanchini , Zati ,

 

 

 

TROVERETE IL LIBRO NELLA SEZIONE LIBRI IN QUESTO SITO ( LIBRO GOOGLE )

 

 

 

 

IL PASSERINI HA COLLABORATO COL LITTA NELLA STESURA

NON CONOSCO IL LITTA E NON POSSO ESPRIMERE GIUDIZI

 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

 

Litta, Pompeo. "Famiglie celebri di Italia."

 

 The work as a whole contains 184 fascicles treating 150 families. It appeared from 1819 to 1883. At the time of Litta's death in 1852, only 113 fascicules had been published.

After Litta's death it was continued by F. Oderici, L. Passerini, F. Stefani, F. di Mauro di Polvica, and Costantino Coda. Emilio Giusti of Milan, the first publisher, was succeeded

by: dottor Giulio Ferrario, Milan, 1821-1862; Luciano Basadonna, Milan & subsequently Turin, 1862-1871; Francesco Basadonna, 1872-83. See Anton Ferrante Boschetti, I

cataloghi dell'opera di Pompeo Litta "Famiglie celebri italiane" (Modena : Societá tipografica, 1930; reprinted Bologna : A. Forni, 1977), p. [23]-25.

Arrangement

The bound volumes are arranged alphabetically by the name of the family. The 184 fascicles are bound into 16 volumes.

 

 

1 Acciaioli di Firenze

2 Accolti di Arezzo

3 Acquaviva di Napoli

4 Adorno di Genova

5 Aldobrandini di Firenze

6 Alidosio d’Imola

7 Alighieri di Firenze

8 Altemps di Roma

9 D’Alviano d’Orvieto

10 Appiani di Pisa

11 Archinto di Milano

12 Arcimboldi di Milano

13 Ariosto di Bologna

14 Attendolo di Cotignola in Romagna (family surname formerly Sforza) (Sforza)

15 Bentivoglio di Bologna

16 Bevilacqua di Verona

17 Birago di Milano

18 Bojardo di Reggio

19 Bonacolsi di Mantova

20 Boncompagni di Bologna

21 Bonelli di Roma

22 Borromeo di S. Miniato

23 Marchesi del Monte S. Maria nell’Umbria detti Bourbon del Monte

24 Buonarroti di Firenze

25 Buondelmonte di Firenze

26 Calcagnini di Ferrara

27 Da Camino della Marca di Trevigi

28 Candiano di Venezia

29 Cantelmi di Napoli

30 Conti di Carpegna nel Montefeltro

31 Carraresi di Padova

32 Casali di Cortona

33 Castiglioni di Milano

34 Cavalcabo di Cremona

35 Cavaniglia di Napoli

36 Cesarini di Roma

37 Cesi di Roma

38 Colonna di Roma

39 Concini di Arezzo

40 Contrari di Ferrara

41 Corraro di Venezia

42 Da Correggio

43 Del Monte di Montesansavino

44 Ecelini (formerly Onara and Romano)

45 Erizzo di Venezia

46 D’Este

47 Facchinetti di Bologna

48 Ferrero di Biella

49 Fogliani di Reggio

50 Foscari di Venezia

51 Fregoso di Genova

52 Gaddi di Firenze

53 Gallio di Como

54 Gambacorta di Pisa

55 Ghilini d’Alessandria

56 Giovio di Como

57 Giustiniani di Venezia

58 Gonzaga di Mantova

59 Gozzadini di Bologna

60 Grassi di Bologna

 

61 Guicciardini di Firenze

62 Lando di Venezia

63 Lannoy di Napoli

64 Lodovisi di Bologna

65 Machiavelli di Firenze

66 Madruzzo di Trento

67 Malaspina

68 Marescotti di Bologna

69 Martelli di Firenze

70 Massimo di Roma

71 Mauruzi di Tolentino

72 Medici di Firenze

73 Marchesi di Monferrato

74 Paleologo Marchesi di Monferrato

75 Signori della Faggiuola nel Montefeltro

76 Conti del Montefeltro, Duchi D’Urbino

77 Navagero di Venezia

78 Normanni Re di Sicilia

79 Orseolo di Venezia

80 Orsini di Roma

81 Ottoboni di Venezia

82 Pallavicino

83 Pazzi di Firenze

84 Peretti di Montalto

85 Piccolomini già Todeschini di Siena

86 Pico della Mirandola

87 Pio di Carpi

88 Della Pusterla di Milano

89 Rangoni di Modena

90 Rossi di Parma

 

91 Roverella di Ferrara

92 Sanvitale di Parma

93 Duchi di Savoja

94 Scaligeri di Verona

95 Simonetta di Calabria

96 Sinibuldi di Postoja

97 Stampa di Milano

98 Strozzi di Firenze

99 Re di Napoli della Casa di Svevia

100 Tiepolo di Venezia

101 Torelli di Ferrara

102 Tornabuoni di Firenze

103 Torriani di Valsassina

104 Trinci di Foligno

105 Trivulzio di Milano

106 Valori di Firenze

107 Varano di Camerino

108 Dal Verme di Verona

109 Vettori di Firenze

110 Villani di Firenze

111 Visconti di Milano

112 Visconti già Aicardi di Milano

113 Vitelli di Città di Castello

114 Siciliano già Albamonte

115 Albizzi di Firenze ( states the family changed its name to Alessandri in 1372; tables continue with header "Alessandri già Albizzi di Firenze."

116 Barbo di Venezia

117 Bossi di Milano

117bis Camposampiero della marca Trevigiana

118 Capponi di Firenze

119 Cima di Cingoli

120 Condulmero di Venezia

 

121 Della Rovere di Savona, Duchi d’Urbino

122 Euffreducci di Fermo

123 Farnesi Duchi di Parma

124 Ferrucci di Firenze

125 Gambara di Brescia

126 Conti della Gherardesca di Pisa

127 Guidi di Romagna

128 Lupi Marchesi di Soragna

129 Meli di Cremona indi Marchesi Meli-Lupi Principi di Soragna

130 Malatesta di Rimini

131 Manfredi di Faenza

132 Famiglia Melodia

133 Migliorati di Sulmona

134 Mocenigo di Venezia

135 Da Monteverde di Fermo

136 Morozzo di Mondovì

137 Ordelaffi di Forlì

138 Ottoni di Matelica

139 Pagani di Susinana

140 Panciatichi di Pistoia

141 Perillo di Napoli

142 Da Polenta Signori di Ravenna

143 Pucci di Firenze

144 Rusca o Rusconi di Como

145 Sabini d’Altamura

16 146 Marchesi di Saluzzo

147 Salvelli di Roma

148 Smeducci di Sanseverino (detti Cima Della Scala on table 3)

149 Soderini di Firenze

150 Steno di Venezia

 

151 Stragazzi anticamente Ragozzi

152 Da Uzzano di Firenze

153 Zampeschi di Forli Signori di Forlimpopoli

 

 

 

 

 

Quindi 22 famiglie fiorentine compaiono nelle "Famiglie celebri di Italia del Litta " opera interrotta dalla morte dell'autore cioe' :

 

 

 

1 Acciaioli di Firenze

5 Aldobrandini di Firenze

7 Alighieri di Firenze

24 Buonarroti di Firenze

25 Buondelmonte di Firenze

52 Gaddi di Firenze

61 Guicciardini di Firenze

65 Machiavelli di Firenze

69 Martelli di Firenze

72 Medici di Firenze

83 Pazzi di Firenze

98 Strozzi di Firenze

102 Tornabuoni di Firenze

106 Valori di Firenze

109 Vettori di Firenze

110 Villani di Firenze

115 Albizzi di Firenze ( states the family changed its name to Alessandri in 1372;)

118 Capponi di Firenze

124 Ferrucci di Firenze

143 Pucci di Firenze

149 Soderini di Firenze

152 Da Uzzano di Firenze

 

 

 

PURTROPPO NON HO NIENTE DI QUESTA OPERA

 

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

IL CROLLALANZA HA SCRITTO UN LIBRO CHE VIENE CONSIDERATO UNA BIBBIA

IO MI SONO FATTO L'IDEA , CHE PUR UTILI IN SENSO GENERALE, OPERE GENERALISTICHE COME QUESTE VADANO PRESE CON LE MOLLE

 

E' EVIDENTE COME IL CROLLALANZA NON POTESSE SVOLGERE STUDI CON L'ACCURATEZZA NECESSARIA SU MIGLIAIA DI FAMIGLIE

QUINDI E' PROBABILE LA SUA OPERA SIA UNA RACCOLTA DI NOTIZIE TRATTE DA ALTRI

 

UN PASSAPAROLA TALVOLTA DANNOSO ALLA VERITA'

COME DICEVA GOEBBELS RIPETETE UNA MENZOGNA MILLE VOLTE E DIVERRA' UNA VERITA'

 

OLTRE A TUTTO QUESTO PARLARE DI UNA COSA SENZA PRECISARNE LE FONTI E' CONTRARIO ALLA RICERCA STORICA

 

 

 

Giovambattista di Crollalanza

 

 

Giovambattista di Crollalanza – Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane – Pisa 1886/1890 (3 volumi)

 

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

RITENGO ANCHE LO SPRETI ALLA STREGUA DEL CROLLALANZA

 

 

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

 

GLI STUDI CINQUECENTESCHI DELL'AMMIRATO E DEL GAMURRINI E EVIDENTE CHE VADANO PRESI CON LA MASSIMA CAUTELA

GAMURRINI AFFONDA CON FACILITA' ESTREMA SOTTO L'ANNO MILLE

 

LA LORO STORICITA' STA NEL FATTO CHE POTREBBERO AVER CONSULTATO DOCUMENTI NEL FRATTEMPO SCOMPARSI

LA LORO ANTISTORICITA' NEL DISPORRE DI SCARSI MEZZI PER DISTINGUERE I FALSI E DALL'ANSIA DELLA PRESTAZIONE

 

 

 

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

 

 

Ammirato Scipione " Famiglie nobili fiorentine"

 

Cattani da Diacceto

Albizi e Alessandri

Cancellieri

Cambi Importuni

Risaliti

Mazzinghi

Valori

Arrighi

Soderini

Concini

Ricci

Donati

Anselmi

Carducci

 

 

TROVERETE L'OPERA COMPLETA IN QUESTO SITO NELLA SEZIONE SUI LIBRI UTILI OVVIAMENTE E' UN GOOGLE BOOKS

 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

Gamurrini Eugenio " Istoria genealogica delle famiglie nobili toscane e umbre"

 

queste genealogia vanno consultate con grandissima cautela

ecco le famiglie presenti :

 

FAMIGLIE DI Roma antica

 

 

Aburia

Accilia

Allia

Alliena

Ameniana

Anicia

Annia

Appia

Avizia

Balba

Barbula

Bebia

Betua

Capidia

Carima

Cetega

Cereale

Cecina

Celia

Cecilia

Cilnea

Cinna

Cillona

Claudia

Cornelia

Cossa

Elbia

Elia

Emilia

Fabia

Flavia

Fufficia

Galla

Ignazia

Labiena

Labeona

Lepida

Lentula

Licinia

Lucia

Mamerca

Marcellina

Materna

Merula

Mecenate e la sua famiglia

Metella

Nassica

Paulla

Possenia

Papa

Paterna

Panfilia

Petronia

Porsenna e la sua famiglia

Properzia

Prima

Publicia

Rafinia

Regilla

Rebellia

Regula

Rutula

Ruffina

Ruffa

Salvia

Satria

Scaura

Scipiona

Sergia

Silla

Spurinna

Stazia

Tarquinia

Tazia

Tezziana

Turania o Turrenia

Valeria

Veturia

Vibia

Volusia

Volcazia o Volcasta

 

 

 

Famiglie Italiane

 

 

Dell'Antella

Alfieri Strinati

Antelminelli

Agli

Aldobrandini

Attavanti

Albergotti

Alessandri

Altoviti

Albizi

Albizeschi

Anselmi

Attalberti

Alamanni

Albizzini

Baldacchini

Barnabo'

Bacci

Betti da San Pancrazio

Borri

Bardi

Bianchi

Buffalini

Barbolani

Borboni di Francia

Borboni del monte

Bombaci

Bonsi

Brandagli

Buoncompagni

Baldinetti

Ballati

Bettini

 

Bonaventuri

Boscoli

Dragoni

Da Bagno

Della ciaia

Del Caccia

Cinughi

Cortigiani

Corsini

Cavalcanti

Capponi

Caponsacchi

Cattani da Diacceto

Castracani

Castracani

Conti di Montauto

Conti Guidi

Confidati

Casapieri

Ceffini

Coccapani

Cinotti

Davanzati

Donati d'Assisi

Dondori

Dragomanni

Estensi

Della Fioraia

Federighi

Fontana

Gamurrini

Geppi da Monterinaldo

Gherardi

 

Gherardini

Giustiniani

Gondi

Guazzesi

Geraldini

Greci

Guadagni di Firenze

Guadagni di Arezzo

Guicciardini

Guidetti

Guinigi

Incontri

Lenzi

Lanfredini

Lucii

Miniati

Matilde di Canossa

Marsuppini

Mazzichi

Moriconi

Maurini

Maffei

Malagonnelle

Medici

Machiavelli

Maghetti

Marzichi

Montecalvi

Montiduranti

Morelli

Nigufanti

Nepis

Niccolini

 

 

Nardi da Vaglia

Nerli

Orlandi

Orsini

Onorati

Opizinghi

Palmieri

Passerini di Cortona

Pichi

Poggi di Lucca

Pazzi

Pasquali

Poggiali

Poggi o signori di Puy

Pucci

Pandolfini

Porcaresi

Quaratesi

Romei

Rondinelli

Ricciardetti

Roverelli

Ricoveri

Rucellai

Della Rena

Da Rabatta

Della Sanella

Sperelli

Siminetti

Spada

Sacchetti

Salviati

Strozzi

 

Saracini

Del sera

Simonetti di Cingoli e di Iesi

Simonetti di Terni

Tarlati

Tedaldi

Ubaldini

Ubertini di Chitignano coti

Ugo marchese di toscana

Uguccioni

Visdomini

Viviani

Vieri

Zanchini

Zani

 

 

TROVERETE L'OPERA COMPLETA IN QUESTO SITO NELLA SEZIONE SUI LIBRI UTILI OVVIAMENTE E' UN GOOGLE BOOKS

 

 

 

 

 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

vI SONO ALCUNI NON TANTI SITI WEB SULLE FAMIGLIE FIORENTINE

 

Siti Web

 

 

siti sulle famiglie fiorentine

 

http://www.iacopi.it/ ………………………………..un sito interessante anche sotto altri aspetti

http://www.sardimpex.com/…………un sito che riporta molti alberi genealogici alcuni anche di famiglie fiorentine -

http://www.geocities.com/emilioweb/remigio/p_re8515.htm Girolami

http://www.storiaecultura.it/cornucopia/

http://www.storiaecultura.it/cornucopia/indici/ifamigli.htm#top

http://www.archivistorici.com/archivi/ns.asp?wci=home&lng=1040&cur=3057

 

 

 

 

<

 

 

 

 -------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 

IL VANNUCCI HA SCRITTO UN LIBRO A MIO GIUDIZIO DA COLLOCCARSI TRA I

 

Libri aneddotici sulle famiglie fiorentine

A ME SINCERAMENTE IL LIBRO NON PIACE MOLTO

NON MI PIACE IN PARTICOLARE LA DESCRIZIONE DEGLI SCENARI STORICI CHE IO TROVO POCO ADERENTE

QUESTIONE DI GUSTI

 

COMUNQUE TROVO GIUSTO CITARLO

Marcello Vannucci – Le grandi famiglie di Firenze – Roma 1993 Newton compton editori srl

 

 

Acciaiuoli

Brancacci

Donati

Guicciardini

Mozzi

Ridolfi

Tornabuoni

Alamanni

Buondelmonti

Ferrucci

Lamberti

Niccolini

Rosselli del Turco

Torrigiani

Albizi

Canigiani

Frescobaldi

Latini

Pandolfini

Rucellai

Vecchietti

Alessandri

Capponi

Gaddi

Machiavelli

Pazzi

Salviati

Velluti

Altoviti

Cerchi

Galilei

Magalotti

Peruzzi

Sassetti

Vespucci

Antinori

Compagni

Della Gherardesca

Martelli

Pitti

Serristori

 

Bardi

Corsi

Gianfigliazzi

Mazzei

Portinari

Soderini

 

Bartolini Salimbeni

Corsini

Ginori

Medici

Pucci

Spini

 

Bartolommei

Covoni

Gondi

Medici Tornaquinci

Ricasoli

Strozzi

 

Bonsi della Ruota

Davanzati

Guadagni

Minerbetti

Riccardi

Tolomei

 

 

 

NEL PASSATO GLI STUDI HANNO SEMBRE AVUTO UN FUMO DI SUPERFICIALITA

MOLTI ALBERI GENEALOGICI SETTE OTTOCENTESCHI MERITANO UNA BELLA REVISIONE

TALVOLTA LA SUPERFICIALITA E' SFOCIATA NEL FALSO

OGGI LE COSE STANNO CAMBIANDO PERCHE' STORICI CON ALLE SPALLE SOLIDI STUDI UNIVERSITARI STANNO INIZIANDO A STUDIARE LE FAMIGLIE FIORENTINE

 

NON DOBBIAMO GETTAR VIA PERO' IL BAMBINO CON L'ACQUA SPORCA MOLTI STUDI DEI SECOLI PASSATI HANNO VALORE SCIENTIFICO

AE' GIUSTO CHIEDERSI OGNI VOLTA SU QUALI DOCUMENTI E SU QUALI FONTI SI PUNTELLANO MA OCCORRE PRENDER ATTO CHE MOLTI SONO ATTENDIBILI

 

 

 

 

 

 

Scegli la pagina   ……….……VAI ALL'INDICE GENERALE

 

ing. Pierluigi Carnesecchi La Spezia anno 2005